romeguide

We are based in Via Veneto 10 minutes walking to Villa Borghese and Spanish steps in Rome city center. Our guest can enjoy a panoramic rooftop terrace and use buses for Rome's historic centre also stop a few steps from the main entrance.
Below you can find some activity to do while visiting Rome.

LA CLASSE

LA CLASSE

Viale Guglielmo Marconi, 700, 00146 Roma

I giorni di oggi. Una cittadina europea in forte crisi economica. A trenta chilometri dal centro il mare. Dall’altra parte della costa, visibile a occhio nudo in giornate particolarmente limpide, una ricca nazione straniera. La cittadina, cresciuta per abitanti in un recente passato grazie allo sviluppo di due grandi industrie adesso in smantellamento, è in stato di semi-abbandono. La popolazione è composta principalmente da ex-operai impiegati nelle fabbriche o nel terziario

leggi tutto
IL SEGRETO DEL TEATRO

IL SEGRETO DEL TEATRO

Via della Mercede, 50, 00187 Roma

Una famiglia di spacciatori di cocaina, madre stilista di abiti da sposa, padre gangster dal cuore d’oro e figlio ipertecnologico a un passo dalla laurea, si trova di fronte un gravissimo problema: è necessario trasferire un’ingente quantità di droga in Macedonia, ma il corriere che viene normalmente utilizzato è morto per un tragico errore di trasporto. Gli spacciatori non trovano niente di meglio che nascondere la sostanza stupefacente nei bauli di una compagni

leggi tutto
Chiara Civello "Eclipse"

Chiara Civello "Eclipse"

Viale Pietro De Coubertin, 30, 00196 Roma

L'evento inizia alle ore 21:00
A tre anni di distanza dall’ultimo disco “Canzoni” e dopo il fortunato tour che l’ha portata ad esibirsi in Italia e all’estero, la cantautrice Chiara Civello torna con un nuovo progetto discografico, “Eclipse” in uscita il 31 marzo.

Chiara Civello è stata notata da pubblico e critica grazie alla pubblicazione del suo primo disco “Last Quarter Moon” (2005), che l’ha resa la prima artista italia

leggi tutto
O.R.K.

O.R.K.

Via Giuseppe Mirri, 35, Roma

L'evento inizia alle ore 22:00
LA SUPER BAND CON COMPONENTI DI MARTA UI TUBI,
KING CRIMSON , OBAKE E PORCUPINE TREE
PRESENTA IL NUOVO DISCO “SOUL OF AN OCTOPUS”

Gli O.R.k. di Lorenzo Esposito Fornasari (LEF), Carmelo Pipitone, Colin Edwin e Pat Mastelotto tornano con un nuovo album a conferma della solidità di un progetto che non era solo estemporanea superband. I numerosi concerti hanno permesso al gruppo di mettere a fuoco il sound in completa condivisione d’id

leggi tutto
Motodays 2017

Motodays 2017

Via Portuense 1645-1647 Roma

Dal 9 al 12 marzo 2017, la Fiera di Roma ospiterà la nona edizione di Motodays, Salone Moto e Scooter del Centro-Sud Italia, una manifestazione che in poco tempo è riuscita ad affermarsi nel panorama fieristico di settore e a posizionarsi come secondo salone in Italia per l’universo delle due ruote.
La costante crescita che ha caratterizzato Motodays sin dalla prima edizione, nonostante la difficile situazione economica del mercato della moto negli ultimi anni, ha dimostrato

leggi tutto
Casaidea 2017

Casaidea 2017

Via Portuense 1645-1647 Roma

Dal 18 al 26 marzo, alla Nuova Fiera di Roma, la 43a edizione della Mostra dell’Abitare
Se il greenery è il colore moda scelto da Pantone per il 2017 certo non potevano mancare nel settore home design proposte con questa nuance. Così anche la casa si veste di verde: per scoprire le novità che rispecchiano questo trend l’appuntamento è con Casaidea 2017, dal 18 al 26 marzo alla Nuova Fiera di Roma, la mostra di arredo e design - 43a edizione.

Con l&

leggi tutto
Questione di Karma

Questione di Karma

Giacomo (Fabio De Luigi) è lo stravagante erede di una dinastia di industriali, ma più che interessarsi all'azienda, preferisce occuparsi delle sue mille passioni. La sua vita è stata segnata dalla scomparsa del padre quando era molto piccolo. L'incontro con un eccentrico esoterista francese gli cambia la vita: lo studioso infatti afferma di aver individuato l'attuale reincarnazione del padre di Giacomo. Trattasi di tal Mario Pitagora (Elio Germano), un uomo tutt'altro che s

leggi tutto
Kong: Skull Island

Kong: Skull Island

1973. All'indomani del ritiro delle truppe americane dal Vietnam, due scienziati sui generis convincono Washington a finanziare una missione segreta alla scoperta di un'isola nel sud del Pacifico. Quando gli elicotteri superano la nube tempestosa che nasconde l'isola al mondo esterno, fanno ben presto conoscenza con un gigantesco gorilla, venerato come un dio e chiamato Kong.
(www.mymovies.it)

leggi tutto
Gomorroide

Gomorroide

La camorra è in ginocchio. Il merito di questo inaspettato declino è del più grande fenomeno mediatico degli ultimi anni: GOMORROIDE, un telefilm comico che prende in giro la spietata organizzazione criminale. Grazie alla frizzante irriverenza della serie, la gente ha meno paura della malavita e si ribella ai piccoli soprusi che prima subiva. Il successo travolgente del telefilm, trasforma i tre attori, interpreti dei feroci e strampalati camorristi, in vere e proprie star.

leggi tutto
Phantom Boy

Phantom Boy

Leo è un bambino sottoposto a chemioterapia che ha una dote particolare: dal suo corpo si può staccare un fantasma che può attraversare porte e muri e sfrecciare nel cielo di New York. Questa facoltà diventa molto utile per un poliziotto, a sua volta ospedalizzato per una frattura a una gamba, nella caccia di un malvagio sfigurato che vuole distruggere per via informatica la città.
(www.mymovies.it)

leggi tutto
Pagina 7 di 197
Information provided by

Previous234567891011Next

LA CLASSE

Viale Guglielmo Marconi, 700, 00146 Roma

I giorni di oggi. Una cittadina europea in forte crisi economica. A trenta chilometri dal centro il mare. Dall’altra parte della costa, visibile a occhio nudo in giornate particolarmente limpide, una ricca nazione straniera. La cittadina, cresciuta per abitanti in un recente passato grazie allo sviluppo di due grandi industrie adesso in smantellamento, è in stato di semi-abbandono. La popolazione è composta principalmente da ex-operai impiegati nelle fabbriche o nel terziario. Più della metà del totale è composta da immigrati di seconda o terza generazione.

A causa della grave crisi economica, la disoccupazione è diffusa trasversalmente, tant’è che una cospicua parte della popolazione (in progressivo aumento) vive al di sotto della soglia della povertà. Disagio, criminalità e conflitti sociali sono il quotidiano di un decadimento generalizzato che sembra inarrestabile.

A peggiorare questa “depressione”, appena fuori dalla città, c’è lo “Zoo”, uno dei campi profughi più vasti del continente (circa 10000 persone, uomini e donne richiedenti asilo o che tentano di imbarcarsi e raggiungere in qualche modo il paese al di là del mare che, nell’immaginario collettivo, ha assunto sempre più i connotati di una specie di El Dorado).

La presenza dello Zoo ha ulteriormente deteriorato un tessuto sociale sull’orlo del collasso ma, paradossalmente, ha anche portato lavoro: servizi (logistica, cucina, assistenza), polizia e, in ultimo, la costruzione di un muro intorno al campo per evitare la fuga dei rifugiati verso le autostrade, il porto e la stazione.

Alla periferia della cittadina, in uno dei quartiere più popolari, a pochi chilometri dallo Zoo, c’è una scuola superiore, un Istituto Comprensivo specializzato in corsi professionali che avviano al lavoro (dall’artigianato alla ristorazione, dalla manifattura industriale al commercio). La scuola, le strutture, gli studenti e il corpo docente, sono specchio esemplare della depressione economica e sociale della cittadina.

ALBERT, straniero di terza generazione intorno ai 35 anni, laureato in Storia, viene assunto all’Istituto Comprensivo nel ruolo di Professore Potenziato: il suo compito è tenere per quattro settimane un corso di recupero pomeridiano per sei studenti sospesi per motivi disciplinari. Dopo anni in “lista d’attesa”, Albert è alla prima esperienza lavorativa “ufficiale”.

Il PRESIDE dell’Istituto gli dà subito le coordinate sul tipo di attività che dovrà svolgere: il corso non ha nessuna rilevanza didattica, serve solo a far recuperare crediti agli studenti che, nell’interesse della scuola, devono adempiere all’obbligo scolastico e diplomarsi il prima possibile. Il Preside suggerisce ad Albert di mantenere un profilo basso, di “intrattenere” gli studenti con qualcosa di “leggero” come la visione di documentari, vecchi film, addirittura cartoni animati. Questo sarà il modo migliore per passare il tempo velocemente e arrivare alla fine del corso senza problemi.

Albert, nonostante la strategia suggerita, si scontra duramente con la diffidenza e l’ostilità degli studenti (uno di loro, NICOLAS, lo minaccia addirittura con un coltello). Tuttavia, intravedendo nella loro rabbia una possibilità di comunicazione, riesce a far breccia nel loro disagio e conquista la fiducia della maggior parte della classe. Abbandona la didattica suggerita e propone agli studenti di partecipare ad un concorso, un “bando europeo” per le scuole superiori che ha per tema “I giovani e gli adolescenti vittime dell’Olocausto”.

Il premio per il progetto vincitore consiste in alcune borse di studio e lavoro in alcune istituzioni del paese al di là del mare. Gli studenti, inizialmente deridono la proposta di Albert (non si sentono assolutamente in grado di competere), ma si lasciano convincere quando Albert gli mostra un documento che gira da qualche tempo nello Zoo e che si è procurato in modo misterioso: foto e carte di un rifugiato che prima della fuga dal paese d’origine aveva il compito di catalogare morti e perseguitati dal regime per il quale lavorava.

Il regime, grazie all’appoggio di alcune nazioni estere, nell’indifferenza pressoché totale delle comunità internazionali, è impegnato in una sanguinosa guerra civile che sta decimando intere città a pochi chilometri dal confine europeo.

E’ il conflitto da cui la maggior parte dei rifugiati dello Zoo scappano... E’ quello l’Olocausto di cui gli studenti si dovranno occupare. Nessuno di loro ha intenzione di continuare a studiare ma la prospettiva di “emigrare” li alletta e, rendendosi conto di avere più di una possibilità di vittoria (il documento è ancora sconosciuto), accettano di partecipare.

Solo Nicolas e PETRA si tengono in disparte. Grazie specialmente al lavoro di VASILE, vengono redatti i primi materiali: storie di giovani e bambini imprigionati, affamati e lasciati morire in un Ospedale che ricorda in tutto e per tutto i lager nazisti.

Ma le vacanze di Natale interrompono il corso. Albert assegna delle ricerche ad ognuno di loro (ricostruire le ultime ore di vita di un giovane perseguitato) ma durante le festività i rifugiati dello Zoo si rendono protagonisti di episodi di violenza e molestie sessuali. Nella cittadina cresce la tensione. Viene indetto un referendum per lo smantellamento dello Zoo.

Quando le lezioni riprendono, quasi tutti i ragazzi si rifiutano di proseguire la ricerca. In città sono tutti favorevoli alla cacciata dei rifugiati, nonostante lo Zoo e le attività ad esso collegate, siano una delle pochi fonti di occupazione rimaste. Albert si batte perché gli studenti continuino a lavorare sul dossier (sostenuto soprattutto da Vasile e MAISA) ma la situazione precipita quando una studentessa della classe di recupero, ARIANNA, si suicida. Il fatto attira l’attenzione dei media nazionali e internazionali. I rifugiati vengono accusati di stupro. Nelle strade c’è un'escalation di violenza.

La cittadina viene militarizzata. Viene indetto il coprifuoco. Si decide per lo sgombero dello Zoo senza aspettare il risultato del referendum... Il Preside comunica ad Albert che la scuola sta per essere momentaneamente chiusa per motivi di sicurezza. Albert vorrebbe continuare ad “insegnare” ma ha possibilità di farlo solo per un’altra lezione.

E proprio durante l’ultima lezione, a coronamento del lavoro fatto, Abert porta in classe un RIFUGIATO dello Zoo che racconta ai ragazzi la sua storia, di come sia scappato dal suo paese dovendo lasciare tutto, la moglie, la figlia… Gli studenti sospettano che l’uomo sia il soldato disertore che ha dato ad Albert il documento. Il Rifugiato non conferma né smentisce. L’unica cosa importante è che la gente sappia, che tutti sappiano quello che sta succedendo.

Il loro lavoro sull’Olocausto è utile e necessario: non ha molte speranze, teme che l’atteggiamento di cittadini e istituzioni possa essere ipocrita, come quello dei tedeschi durante la seconda guerra mondiale, girare la testa dall’altra parte e fare finta di nulla... Ma perché non tentare? Il rifugiato empatizza con gli studenti, anche loro sono in qualche modo dei “rifugiati” come lui.

Non condividono tutti l’intenzione di scappare? Gli studenti, commossi, ascoltano le parole dell’uomo ma, all’improvviso, Nicolas irrompe in classe con una pistola e fa fuoco su Albert, gli studenti e il Rifugiato. Fortunatamente, viene fermato da Albert e TALIB prima che possa uccidere qualcuno... Albert, tuttavia, viene ferito. Dopo la fallita strage, la scuola viene chiusa. La cittadina viene posta sotto il controllo di un commissario speciale. Albert, in ospedale, riceve la visita di Vasile. Lo studente ha raccolto il materiale prodotto e lo ha spedito al concorso. E’ convinto, al contrario di Albert, che presto si rivedranno per celebrare la vittoria del premio.

E infatti, qualche mese dopo, Albert viene convocato a scuola. La situazione si è tranquillizzata: Nicolas è in un carcere minorile, le indagini hanno rivelato che Arianna, la ragazza suicida, era probabilmente vittima di molestie sessuali da parte del padre, le lezioni sono riprese... Ed è arrivata una busta con l’esito del concorso: quello de La Classe è il progetto vincitore.

Albert viene accolto in classe tra gli applausi degli studenti ma il professore non riesce a gioire fino in fondo. Su di lui incombe la morte di Arianna, la strage sfiorata, la consapevolezza che la vittoria di un concorso, seppur importante per le loro vite personali, di certo non risolverà le dolorose problematicità di una società lacerata e carica di contraddizioni.

chiudi

IL SEGRETO DEL TEATRO

Via della Mercede, 50, 00187 Roma

Una famiglia di spacciatori di cocaina, madre stilista di abiti da sposa, padre gangster dal cuore d’oro e figlio ipertecnologico a un passo dalla laurea, si trova di fronte un gravissimo problema: è necessario trasferire un’ingente quantità di droga in Macedonia, ma il corriere che viene normalmente utilizzato è morto per un tragico errore di trasporto. Gli spacciatori non trovano niente di meglio che nascondere la sostanza stupefacente nei bauli di una compagnia amatoriale di attori diversamente abili che partecipano a un concorso teatrale, per l’appunto, in Macedonia.

I ragazzi metteranno in scena Romeo e Giulietta. Il loro spettacolo, quindi, verrà prodotto dalla famiglia di spacciatori. Che ci prenderanno molto gusto, perché Shakespeare, la cocaina, l’amore e la disabilità creeranno una miscela esplosiva, come solo in teatro può accadere. Una commedia iperattiva, vitalissima e scorretta, che ci racconta come tutti siamo diversamente abili e che la normalità è una supposizione che cede di schianto quando non riusciamo a fingere di essere normali.

chiudi

Chiara Civello "Eclipse"

Viale Pietro De Coubertin, 30, 00196 Roma

L'evento inizia alle ore 21:00
A tre anni di distanza dall’ultimo disco “Canzoni” e dopo il fortunato tour che l’ha portata ad esibirsi in Italia e all’estero, la cantautrice Chiara Civello torna con un nuovo progetto discografico, “Eclipse” in uscita il 31 marzo.

Chiara Civello è stata notata da pubblico e critica grazie alla pubblicazione del suo primo disco “Last Quarter Moon” (2005), che l’ha resa la prima artista italiana nella storia ad incidere il suo album d’esordio per la prestigiosa etichetta Verve Records. L’album contiene la ballad “Trouble”, composta a quattro mani con il leggendario Burt Bacharach. Nel 2008 Chiara Civello parte per il Brasile dall’amico Daniel Jobim, viaggio che le consente di entrare in contatto con la cultura e la musica brasiliane e di conoscere grandi artisti del luogo come la star del pop brasiliano Ana Carolina, con la quale inizia una fruttuosa collaborazione. “Problemas”, la versione portoghese del brano di Chiara “Problemi” (tratto dal disco “Al posto del mondo”), interpretata da Ana Carolina, diventa la colonna sonora della celebre telenovela brasiliana “Fina Estampa”, vincendo il Premio Multishow come migliore canzone del 2012 in Brasile.

Nel 2012 Chiara partecipa al Festival di Sanremo nella sezione Big, con il brano “Al posto del mondo”. Il 2013 è l’anno di “SOLO +” un progetto live che nel 2013 Chiara Civello ha portato prima in Brasile e poi in Italia. Un viaggio in musica dove Chiara si è esibita al fianco di grandi artisti della scena brasiliana come Ana Carolina e Preta Gil. Nel 2014 esce il suo quinto album in studio, “Canzoni”, prodotto da Nicola Conte e con cui Chiara Civello si presenta per la prima volta nell’inedita veste di sola interprete.

chiudi

O.R.K.

Via Giuseppe Mirri, 35, Roma

L'evento inizia alle ore 22:00
LA SUPER BAND CON COMPONENTI DI MARTA UI TUBI,
KING CRIMSON , OBAKE E PORCUPINE TREE
PRESENTA IL NUOVO DISCO “SOUL OF AN OCTOPUS”

Gli O.R.k. di Lorenzo Esposito Fornasari (LEF), Carmelo Pipitone, Colin Edwin e Pat Mastelotto tornano con un nuovo album a conferma della solidità di un progetto che non era solo estemporanea superband. I numerosi concerti hanno permesso al gruppo di mettere a fuoco il sound in completa condivisione d’idee e intenti: “Soul Of An Octopus” porta in sè il DNA di “Inflamed Rides”, ma risulta molto più potente e intenso già dal primo ascolto. Prodotto dallo stesso LEF, il disco è stato mixato da Marc Urselli (vincitore di 3 Grammies) e masterizzato da Michael Fossenkemper al Turtletone Studio di New York.

Dopo l’esordio “Inflamed Rides”, uscito nel 2015 e molto ben accolto dalla critica europea, e due lunghi tour in Europa e Sud America seguiti nel 2016, gli O.R.k. di Lorenzo Esposito Fornasari (LEF), Carmelo Pipitone, Colin Edwin e Pat Mastelotto tornano con un nuovo album – questa volta per Rare Noise Records - a conferma della solidità di un progetto che non era solo estemporanea superband. I numerosi concerti hanno permesso al gruppo di mettere a fuoco il sound in completa condivisione d’idee e intenti: dunque il nuovo “Soul Of An Octopus” porta in sè il DNA di “Inflamed Rides”, ma risulta molto più potente e intenso già dal primo ascolto.

Prodotto dallo stesso LEF, il disco è stato mixato da Marc Urselli (vincitore di 3 Grammies, sound engineer di pezzi da novanta come John Zorn, Lou Reed, Laurie Anderson, Mike Patton e molti altri) ed è stato masterizzato da Michael Fossenkemper al Turtletone Studio di New York. Il magnifico artwork del disco è anche questa volta stato realizzato da Nanà Oktopus Dalla Porta, che ha inventato un nuovo capitolo della immaginifica visione del mondo O.R.k., in questo caso ispirato all’elemento acquatico che fa in parte da filo conduttore anche ai testi dell’album.


- Formazione:
● Lorenzo Esposito Fornasari > Voce, tastiere, chitarre
● Carmelo Pipitone > Chitarre elettriche ed acustiche
● Colin Edwin > Bassi elettrici fretted e fretless
● Pat Mastelotto > Batteria e Percussioni acustiche ed elettriche


#INGRESSO
con Tessera Arci + Contributo all'Attività:

● 13€ + d.p. >>> versando il Contributo online con I-TICKET (qui: http://www.i-ticket.it/prevendita/index.php?cmd=event&event_id=2309 // riservato ai soci)

chiudi

Motodays 2017

Via Portuense 1645-1647 Roma

Dal 9 al 12 marzo 2017, la Fiera di Roma ospiterà la nona edizione di Motodays, Salone Moto e Scooter del Centro-Sud Italia, una manifestazione che in poco tempo è riuscita ad affermarsi nel panorama fieristico di settore e a posizionarsi come secondo salone in Italia per l’universo delle due ruote.
La costante crescita che ha caratterizzato Motodays sin dalla prima edizione, nonostante la difficile situazione economica del mercato della moto negli ultimi anni, ha dimostrato che il format è sicuramente vincente: una manifestazione che racchiude un’esposizione varia e completa, presentazioni di prodotto, novità da vedere e da provare, un ricco programma eventi e tante occasioni di interattività con il pubblico.

I numeri del 2016:

4 GIORNI ESPOSITIVI
150.000 VISITATORI
450 ESPOSITORI

5 PADIGLIONI
52.000 MQ ESPOSITIVI INTERNI
30.000 MQ di AREE PROVA VEICOLI

1.800 PROVE TEST RIDE EFFETTUATE
100 MOTO E SCOOTER IN PROVA
25.000 MQ DI AREA SHOW

Prevista anche quest’anno la presenza degli stand delle maggiori Case costruttrici di moto, stand di accessori, abbigliamento, caschi, parti staccate e molto altro.

Confermate anche le aree tematiche:

“Rione Officine”, Il mondo della personalizzazione a Motodays 2017 è Rione Officine, un intero padiglione dedicato alla cultura custom che omaggia i numerosi bikers amanti della filosofia easy rider. Novità nell’abbigliamento, accessori e particolari saranno i protagonisti di quest’area assieme alle migliori elaborazioni realizzate dalle più importanti officine, da competenti e creativi preparatori. Cuore pulsante dell’evento un nuovo contest telematico che premierà le realizzazioni più originali e curate delle categorie selezionate.

“Turismo in Moto”, Il turismo in moto parte di nuovo da Roma nel 2017. Con l’obiettivo di divenire sempre più il salone di riferimento per i mototurismo, Motodays dedica un’area speciale a tutte le realtà connesse. Tour Operator, istituzioni, enti di promozione turistica, consorzi e associazioni animeranno quest’area con la migliore offerta dall’Italia e dal mondo, dedicata ai tanti visitatori-travellers della manifestazione.

“Motodays Vintage”, area tematica dedicata alle due ruote del passato realizzata in collaborazione con il motoclub Yesterbike. Protagonisti saranno i motoclub con i loro spazi, l’attesa Mostra-Mercato (con relativa vendita di pezzi di ricambio, accessori e memorabilia) e la grande esposizione “firmata” Motodays che quest’anno riserverà altre bellissime sorprese.

“2Wheels 2 Work“, EXPO DEL TRASFERIMENTO CASA-LAVORO SU 2 RUOTE MotoDays lancia l’evento sul ‘Commuting’ rivolto a chi si muove su 2 ruote per gli spostamenti casa-lavoro. Fiera di Roma conferma la sua sensibilità ai temi della sostenibilità dedicando un padiglione di Motodays alla mobilità su due ruote per gli spostamenti casa-lavoro.

DATE e ORARI:
Giovedi 9 marzo 10:00-19:00
Venerdi 10 marzo 10:00-19:00
Sabato 11 marzo 10:00-20:00
Domenica 12 marzo 10:00-19:00

PER INFORMAZIONI:
Centralino Fiera Roma
06.65074200

Segreteria di manifestazione:
06.65074534/532

chiudi

Casaidea 2017

Via Portuense 1645-1647 Roma

Dal 18 al 26 marzo, alla Nuova Fiera di Roma, la 43a edizione della Mostra dell’Abitare
Se il greenery è il colore moda scelto da Pantone per il 2017 certo non potevano mancare nel settore home design proposte con questa nuance. Così anche la casa si veste di verde: per scoprire le novità che rispecchiano questo trend l’appuntamento è con Casaidea 2017, dal 18 al 26 marzo alla Nuova Fiera di Roma, la mostra di arredo e design - 43a edizione.

Con l’arrivo della primavera si rinnova l’abitare con tante nuove soluzioni per ogni stile e ogni gusto.
Ilgreenery, un misto di verde e giallo, cattura l’attenzione attraverso rifiniture e dettagli, una sfumatura che anche nella casa porta un messaggio di rinascita, rinnovamento e rigenerazione. L’inizio di un nuovo ciclo, in perfetta armonia con l’inizio della stagione primaverile.
Per gli amanti del minimal non manca mai il classico bianco e nero, mentre per chi vuole osare abitano la casa nuove combinazioni cromatiche dagli effetti suggestivi, con tonalità metalliche e iridescenti che regalano agli ambienti un tocco di contemporaneità.
Protagonista dei materiali resta il legno, in particolare il rovere che si sposa con le linee di design più
rigorose, regalando subito all’ambiente il calore e il sapore antico della tradizione. Di ispirazione industrial è la presenza di componenti semplici ed essenziali in ferro, donando così carattere all’ambiente con strutture geometriche e funzionali.
Per la scelta dei tessuti, estremamente eleganti e facili da inserire in ambienti già arredati sono le tonalità del grigio, sfumature che conquistano sedute, divani e letti ravvivati da tocchi di colore a contrasto, per una casa personalizzata e sempre più familiare e accogliente, grazie anche aLL'esoluzioni salva spazio e trasformabili, sempre di tendenza. Gli ambienti sono leggeri e luminosi, con punti luce che pongono l’attenzione sugli arredi più originali, pochi pezzi selezionati che donano carattere a tutta la casa.
Nei 3 padiglioni della Nuova Fiera di Roma dedicati all’arredo curiosando tra le tante soluzioni per zona notte e zona giorno, cucina, arredo bagno e per esterni degli oltre 250 espositori i visitatori di Casaidea 2017 potranno intraprendere un percorso ideale tra le nuove tendenze con le proposte di espositori e mobilieri provenienti dalle diverse regioni d’Italia.

Una mostra di rilevanza Nazionale che racchiude al suo interno aziende altamente qualificate e specializzate che offrono una serie di servizi a valore aggiunto, dalla progettazione all’assistenza tecnica, dal montaggio alla garanzia.

Sabato 18 ore 10,00 - 20,00 ingresso € 9,00
Domenica 19 ore 10,00 - 20,00 ingresso € 9,00
Lunedi 20 ore 15,00 - 20,00 ingresso € 4,00
Martedi 21 ore 15,00 - 20,00 ingresso € 4,00
Mercoledi 22 ore 15,00 - 20,00 ingresso € 4,00
Giovedi 23 ore 15,00 - 20,00 ingresso € 4,00
Venerdi 24 ore 15,00 - 20,00 ingresso € 4,00
Sabato 25 ore 10,00 - 20,00 ingresso € 9,00
Domenica 26 ore 10,00 - 20,00 ingresso € 9,00

chiudi

Questione di Karma

Giacomo (Fabio De Luigi) è lo stravagante erede di una dinastia di industriali, ma più che interessarsi all'azienda, preferisce occuparsi delle sue mille passioni. La sua vita è stata segnata dalla scomparsa del padre quando era molto piccolo. L'incontro con un eccentrico esoterista francese gli cambia la vita: lo studioso infatti afferma di aver individuato l'attuale reincarnazione del padre di Giacomo. Trattasi di tal Mario Pitagora (Elio Germano), un uomo tutt'altro che spirituale, interessato solo ai soldi e indebitato con mezza città. Questo incontro apparentemente assurdo cambierà la vita di entrambi.
(www.mymovies.it)

chiudi

Kong: Skull Island

1973. All'indomani del ritiro delle truppe americane dal Vietnam, due scienziati sui generis convincono Washington a finanziare una missione segreta alla scoperta di un'isola nel sud del Pacifico. Quando gli elicotteri superano la nube tempestosa che nasconde l'isola al mondo esterno, fanno ben presto conoscenza con un gigantesco gorilla, venerato come un dio e chiamato Kong.
(www.mymovies.it)

chiudi

Gomorroide

La camorra è in ginocchio. Il merito di questo inaspettato declino è del più grande fenomeno mediatico degli ultimi anni: GOMORROIDE, un telefilm comico che prende in giro la spietata organizzazione criminale. Grazie alla frizzante irriverenza della serie, la gente ha meno paura della malavita e si ribella ai piccoli soprusi che prima subiva. Il successo travolgente del telefilm, trasforma i tre attori, interpreti dei feroci e strampalati camorristi, in vere e proprie star. Quando all'emittente televisiva viene recapitata una busta con tre proiettili indirizzata agli attori, nessuno prende veramente sul serio quell'intimidazione. Almeno finché un divertente susseguirsi di eventi ed equivoci, costringerà il trio, loro malgrado, ad entrare in un programma di protezione che li sballotterà su e giù per l'Italia. Ma la camorra, accusata ingiustamente, non resterà con le mani in mano...
(www.mymovies,it)

chiudi

Phantom Boy

Leo è un bambino sottoposto a chemioterapia che ha una dote particolare: dal suo corpo si può staccare un fantasma che può attraversare porte e muri e sfrecciare nel cielo di New York. Questa facoltà diventa molto utile per un poliziotto, a sua volta ospedalizzato per una frattura a una gamba, nella caccia di un malvagio sfigurato che vuole distruggere per via informatica la città.
(www.mymovies.it)

chiudi