romeguide

We are based in Via Veneto 10 minutes walking to Villa Borghese and Spanish steps in Rome city center. Our guest can enjoy a panoramic rooftop terrace and use buses for Rome's historic centre also stop a few steps from the main entrance.
Below you can find some activity to do while visiting Rome.

Risiko

Risiko

Via del Teatro Marcello, 4,Roma

Primissimi anni '90. Risiko è la storia di un gruppo di giovani "yuppies" della politica che sono riuniti in un albergo per il congresso del loro partito, in occasione dell'elezione del loro nuovo segretario giovanile.

Sono cinici, amorali, arrivisti, stemperano le differenze sociali e psicologiche nella comune smania di un potere che non sembra essere per loro niente di più o di diverso dello status symbol del telefonino o del tabellone del "Risiko", dove si

leggi tutto
Yann Tiersen - An evening with Yann Tiersen. Solo in concert

Yann Tiersen - An evening with Yann Tiersen. Solo in concert

Viale Pietro De Coubertin, 30, 00196 Roma

L'evento inizia alle ore 21:00
Yann Tiersen ritorna a Luglio suona bene per presentare in pianosolo "Eusa", il nuovo album uscito lo scorso anno. L’album comprende 10 nuove composizioni per pianoforte, ognuna legata ad una posizione specifica dell’isola di Ouessant ('Eusa' in bretone) al largo delle coste della Bretagna, dove Tiersen vive. Nell’album, registrato presso gli Abbey Road Studios, il piano solista di Yann Tiersen è accompagnato solo dalle registraz

leggi tutto
The Cranberries

The Cranberries

Viale Pietro De Coubertin, 30, 00196 Roma

L'evento inizia alle ore 21:00
Ottime notizie per i fan italiani dei Cranberries: la band irlandese sbarcherà il 26 giugno in Cavea per la rassegna Luglio Suona Bene .
The Cranberries con oltre 2.2 milioni di ascolti su Spotify al mese e più di 4 milioni di fan su Facebook, hanno venduto oltre 40 milioni di album e si sono esibiti per milioni di fan in tutto il mondo. Il loro tour del 2016 ha registrato sold-out in Europa e Perù, dimostrando di essere anche uno dei gruppi

leggi tutto
Giovanni Truppi “Solo piano”

Giovanni Truppi “Solo piano”

Viale Pietro De Coubertin, 30, 00196 Roma

L'evento inizia alle ore 21:00
Dopo una lunga tournée e alla vigilia di un tour conclusivo col suo pianoforte tascabile che toccherà Europa ed Italia, Giovanni Truppi registra in presa diretta le canzoni più emozionanti del proprio repertorio per piano e voce. Sette brani estratti dai suoi tre dischi più un inedito, otto tracce che descrivono l’essenza della sua scrittura. “Solopiano” uscirà il 31 Marzo, esclusivamente in vinile in edizione l

leggi tutto
Una Poltrona per Quattro - 'na cosetta da non perdere

Una Poltrona per Quattro - 'na cosetta da non perdere

Via Ettore Giovenale, 54, Roma

L'evento inizia alle ore 23:00
Domenica 2 APRILE
UNA POLTRONA PER QUATTRO - III Edizione
sul palco di Na cosetta salgono:
Ivan Talarico, Simone Nebbia, Simone Avincola e Jacopo Ratini

Quattro cantautori si alternano e si combinano nel salotto di 'na cosetta in un gioco continuo di imprevedibili session acustiche.
Una memorabile sfida live a quattro in cui, come in una royal rumble di wrestling, tutto è possibile e non sono prevedibili anche invasioni di palco ad opera di altri mu

leggi tutto
Bello Figo live all'Orion club

Bello Figo live all'Orion club

Viale John Fitzgerald Kennedy, 52, 00043 Ciampino Roma

L'evento inizia alle ore 22:00
Bello FiGo si conferma uno degli intellettuali più seguiti dai giovani italiani, macinando milioni di visualizzazioni e alzando il tiro, dopo successi basati sulla pasta col tonno, l’onanismo, il junk food e il sessismo adolescenziale. Intellettuale? Ebbene si, perché in quattro anni nessuno ha capito se faccia sul serio o meno; perché, con onomatopee fastidiosamente futuriste, tratta temi di attualità che molti colleghi “ra

leggi tutto
Backcountry

Backcountry

Una coppia va in vacanza in campeggio: Alex è un campeggiatore navigato, mentre Jenn no. Dopo aver convinto la ragazza, la coppia parte per Blackfoot Trail. I due si spingono nel cuore della foresta, convinti di conoscere la strada, ma dopo tre giorni il loro sentiero sparisce. Persi, senza speranza e senza viveri i due ragazzi cercano la strada per tornare a casa, ma entrano nel territorio di un orso, dando vita ad una nuova paura. La loro relazione già traballante è portat

leggi tutto
GIOVANNI BOLDINI

GIOVANNI BOLDINI

Piazza Venezia, 1,Roma

La mostra Giovanni Boldini, ospitata dal 4 marzo al 16 luglio a Roma al Complesso del Vittoriano - Ala Brasini, si presenta come una delle più ricche e spettacolari esposizioni antologiche degli ultimi decenni, proponendo al pubblico olii e pastelli tra i più rappresentativi della produzione di Boldini e di altri artisti a lui contemporanei, oltre a una piccola selezione di disegni su carta e incisioni.

L’esposizione ricostruisce passo dopo passo il geniale percorso artist

leggi tutto
Georg Baselitz - Gli Eroi

Georg Baselitz - Gli Eroi

Via Milano, 9/a, 00184 Roma, Italia

Soldati, Pastori, Ribelli, Partigiani, Pittori, Pittori moderni, Rossi, Bianchi sono gli Eroi e i Nuovi tipi dipinti da Georg Baselitz tra il 1965 e il 1966 in completa solitudine e immerso in un vero e proprio furore espressivo. Per la prima volta una grande mostra monografica riunisce un cospicuo numero di questi dipinti considerati una sorta di manifesto della pittura di Baselitz e una pietra miliare della storia dell’arte contemporanea.
Cresciuto nella Germania Democratica e trasferit

leggi tutto
DUE DONNE CHE BALLANO

DUE DONNE CHE BALLANO

Piazza di Santa Maria Liberatrice, 8,Roma

Sul palcoscenico del Teatro Vittoria una commedia amara e profondamente ironica su solitudine e marginalità scritta da Josep Maria Benet i Jornet, il padre del teatro catalano.

Ad interpretarla due autentiche stelle della scena italiana, per la prima volta insieme sul palcoscenico, le pluripremiate Maria Paiato (Premio Borgio Verezzi 1994, Premio Flaiano 2001, Premio della Critica Teatrale 2004, Premio Olimpici del Teatro 2004 e 2007, Maschera d’Oro 2005, Premio Ubu 2005 e 2006,

leggi tutto
Pagina 6 di 197
Information provided by

Previous12345678910Next

Risiko

Via del Teatro Marcello, 4,Roma

Primissimi anni '90. Risiko è la storia di un gruppo di giovani "yuppies" della politica che sono riuniti in un albergo per il congresso del loro partito, in occasione dell'elezione del loro nuovo segretario giovanile.

Sono cinici, amorali, arrivisti, stemperano le differenze sociali e psicologiche nella comune smania di un potere che non sembra essere per loro niente di più o di diverso dello status symbol del telefonino o del tabellone del "Risiko", dove si conquista il mondo tirando ai dadi. Il sesso, la droga, la politica, la stessa vita altrui... tutto è gioco per questi bambini che si allenano a diventare i padroni di domani e i risvolti comici di cui la commedia è ricca non fanno che renderla più sinistra; sono giovani che non hanno nessuno scrupolo e non esitano ad abusare di una giovane cameriera per "sacrificarla" al dio potere.

Questa non vuole essere una commedia sulla politica, ma sul potere, e in particolare di come dei ragazzi si avvicinano ad esso, anche perché sembrerebbe che da Catilina fino ad oggi questo rapporto sostanzialmente non sia cambiato di molto ed è per questo che la commedia, al di là dei riferimenti contingenti, mantiene sempre una sua attualità.

L'azione si svolge nell'arco di un intero giorno. La scena rappresenta la stanza di un albergo di lusso, di un paese di provincia dell'Italia centrale, dov'è riunito il movimento giovanile di un partito politico non ben specificato.

chiudi

Yann Tiersen - An evening with Yann Tiersen. Solo in concert

Viale Pietro De Coubertin, 30, 00196 Roma

L'evento inizia alle ore 21:00
Yann Tiersen ritorna a Luglio suona bene per presentare in pianosolo "Eusa", il nuovo album uscito lo scorso anno. L’album comprende 10 nuove composizioni per pianoforte, ognuna legata ad una posizione specifica dell’isola di Ouessant ('Eusa' in bretone) al largo delle coste della Bretagna, dove Tiersen vive. Nell’album, registrato presso gli Abbey Road Studios, il piano solista di Yann Tiersen è accompagnato solo dalle registrazioni di campo effettuate nel punto esatto dell’isola a cui fa riferimento il brano musicale.
Tiersen spiega, “Ouessant è più di una semplice casa - è una parte di me. L'idea era di fare una mappa dell'isola e, per riflesso, una mappa di quello che sono io. Per cominciare ho scelto dieci luoghi dell'isola e ho fatto una serie di registrazioni ambientali per ciascuno di essi.

Le composizioni di musica per pianoforte che ho scritto in seguito prendono il nome di questi luoghi, e la partitura di ogni pezzo è accompagnata dalle coordinate GPS e da una fotografia del sito scattata da Emilie Quinquis ".

chiudi

The Cranberries

Viale Pietro De Coubertin, 30, 00196 Roma

L'evento inizia alle ore 21:00
Ottime notizie per i fan italiani dei Cranberries: la band irlandese sbarcherà il 26 giugno in Cavea per la rassegna Luglio Suona Bene .
The Cranberries con oltre 2.2 milioni di ascolti su Spotify al mese e più di 4 milioni di fan su Facebook, hanno venduto oltre 40 milioni di album e si sono esibiti per milioni di fan in tutto il mondo. Il loro tour del 2016 ha registrato sold-out in Europa e Perù, dimostrando di essere anche uno dei gruppi più popolari al mondo.

chiudi

Giovanni Truppi “Solo piano”

Viale Pietro De Coubertin, 30, 00196 Roma

L'evento inizia alle ore 21:00
Dopo una lunga tournée e alla vigilia di un tour conclusivo col suo pianoforte tascabile che toccherà Europa ed Italia, Giovanni Truppi registra in presa diretta le canzoni più emozionanti del proprio repertorio per piano e voce. Sette brani estratti dai suoi tre dischi più un inedito, otto tracce che descrivono l’essenza della sua scrittura. “Solopiano” uscirà il 31 Marzo, esclusivamente in vinile in edizione limitata. Giovanni Truppi è nato a Napoli nel 1981. Ha pubblicato tre dischi: “C’è un me dentro di me”, “Il mondo è come te lo metti in testa”, “Giovanni Truppi”. Nel 2015 è stato ospite del Premio Tenco dove ha ricevuto il Premio Nuovo Imaie per la migliore interpretazione; sempre nel 2015, ad Aprile, è stato Artista del Mese su MTV Italia per MTV New Generation.

Ha collaborato con Antonio Moresco per la scrittura della canzone Lettera a Papa Francesco I ed ha partecipato come chitarrista alle registrazioni dell’ultimo disco di Edda. Nel corso del 2014 ha progettato e costruito un proprio pianoforte, unico al mondo, ottenuto modificando un piano verticale. Il risultato è uno strumento dalle dimensioni inferiori allo standard, smontabile ed elettrificato tramite una serie di pick-up che permettono di amplificarlo. Tra il 2013 e il 2016 è stato protagonista di un lungo tour di circa 300 concerti, con la sua band e da solo.

chiudi

Una Poltrona per Quattro - 'na cosetta da non perdere

Via Ettore Giovenale, 54, Roma

L'evento inizia alle ore 23:00
Domenica 2 APRILE
UNA POLTRONA PER QUATTRO - III Edizione
sul palco di Na cosetta salgono:
Ivan Talarico, Simone Nebbia, Simone Avincola e Jacopo Ratini

Quattro cantautori si alternano e si combinano nel salotto di 'na cosetta in un gioco continuo di imprevedibili session acustiche.
Una memorabile sfida live a quattro in cui, come in una royal rumble di wrestling, tutto è possibile e non sono prevedibili anche invasioni di palco ad opera di altri musicisti fuori gara.

Nelle precendenti edizioni nomi illustri come Calcutta pagina di e Lucio Leoni che passano ora il testimone a altri quattro temerari cantautori.


#################
☎ INFO e PRENOTAZIONI
La cucina di 'na cosetta è sempre aperta
per cena e anche durante e dopo i concerti.
È consigliata la prenotazione allo 06.45598326
per riservare tavoli per la cena entro le ore 21:00

#################
◆ MEDIA PARTNER: TheCarousel Concerti a Roma


IL FORMAT
Una poltrona per quattro è un format originale di 'na cosetta.
Quattro artisti, quattro chitarre ma una sola poltrona. Un carosello di musica e parole dove a turno, con una canzone a testa, si alterneranno le voci dei quattro menestrelli, apparentemente senza un filo logico, ognuno con le proprie parole e le proprie emozioni che inevitabilmente si intrecceranno le une con le altre.

Un incontro improvvisato tra artisti molto diversi tra loro, ognuno con il proprio percorso da raccontare. Un format inedito, pensato e ideato dalla direzione artistica di 'na cosetta, per mettere a confronto talento e sensibilità, per creare sinergia e amicizia tra i cantautori, per condividere, in una serata unica, tante storie diverse e una una sola poltrona.

chiudi

Bello Figo live all'Orion club

Viale John Fitzgerald Kennedy, 52, 00043 Ciampino Roma

L'evento inizia alle ore 22:00
Bello FiGo si conferma uno degli intellettuali più seguiti dai giovani italiani, macinando milioni di visualizzazioni e alzando il tiro, dopo successi basati sulla pasta col tonno, l’onanismo, il junk food e il sessismo adolescenziale. Intellettuale? Ebbene si, perché in quattro anni nessuno ha capito se faccia sul serio o meno; perché, con onomatopee fastidiosamente futuriste, tratta temi di attualità che molti colleghi “rapper” col patentino hanno abbandonato; perché fa ridere, incazzare, indignare milioni di persone con frasi senza senso, maiuscole a casaccio e continui richiami ad una sessualità da ragazzino infoiato, provocando reazioni che i parrucconi delle colonne dei grandi quotidiani si sognano.
Bello FiGo ci insegna che si può scherzare su tutto, sulle paure, sul terrorismo, sui dittatori ma soprattutto su noi stessi

chiudi

Backcountry

Una coppia va in vacanza in campeggio: Alex è un campeggiatore navigato, mentre Jenn no. Dopo aver convinto la ragazza, la coppia parte per Blackfoot Trail. I due si spingono nel cuore della foresta, convinti di conoscere la strada, ma dopo tre giorni il loro sentiero sparisce. Persi, senza speranza e senza viveri i due ragazzi cercano la strada per tornare a casa, ma entrano nel territorio di un orso, dando vita ad una nuova paura. La loro relazione già traballante è portata al limite: Alex viene umiliato dalle forze della natura intorno a lui, mentre Jenn trova una nuova forza interiore. Solo uno di loro tornerà a casa vivo.
(www.mymovies.it)

chiudi

GIOVANNI BOLDINI

Piazza Venezia, 1,Roma

La mostra Giovanni Boldini, ospitata dal 4 marzo al 16 luglio a Roma al Complesso del Vittoriano - Ala Brasini, si presenta come una delle più ricche e spettacolari esposizioni antologiche degli ultimi decenni, proponendo al pubblico olii e pastelli tra i più rappresentativi della produzione di Boldini e di altri artisti a lui contemporanei, oltre a una piccola selezione di disegni su carta e incisioni.

L’esposizione ricostruisce passo dopo passo il geniale percorso artistico del grande maestro italo-francese che non è stato solo uno dei protagonisti di quel periodo ineguagliabile, o solo il geniale anticipatore della modernità novecentesca, ma colui che nelle sue opere ha reso ed esaltato la bellezza femminile, svelando l’anima più intima e misteriosa delle nobili dame dell’epoca, per lui “fragili icone”.

In mostra circa 160 opere - alcune delle quali raramente esposte come La tenda rossa (1904), Signora che legge (1875), Ritratto di signora in bianco con guanti e ventaglio (1889), Signora bruna in abito da sera (1892 ca.), Ritratto di Madame G. Blumenthal (1896) - provenienti da importanti collezioni private e dai musei di tutto il mondo quali il Musée d'Orsay di Parigi, Staatliche Museen zu Berlin - Nationalgalerie di Berlino, il Musée des Beaux-Arts di Marsiglia, gli Uffizi di Firenze e infine ma non per ultimo il Museo Giovanni Boldini di Ferrara che è la più importante raccolta pubblica di opere del maestro.

Esposta nelle sale del Vittoriano anche la grande tela dedicata a Ritratto di Donna Franca Florio (1901-1924), capolavoro simbolo della Belle Époque e della Palermo felicissima.

Sotto l’egida dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e della Regione Lazio, la grande retrospettiva è organizzata e prodotta da Gruppo Arthemisia, in collaborazione con Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale e AIAC (Associazione Italiana Arte e Cultura), ed è curata da Tiziano Panconi e Sergio Gaddi.

chiudi

Georg Baselitz - Gli Eroi

Via Milano, 9/a, 00184 Roma, Italia

Soldati, Pastori, Ribelli, Partigiani, Pittori, Pittori moderni, Rossi, Bianchi sono gli Eroi e i Nuovi tipi dipinti da Georg Baselitz tra il 1965 e il 1966 in completa solitudine e immerso in un vero e proprio furore espressivo. Per la prima volta una grande mostra monografica riunisce un cospicuo numero di questi dipinti considerati una sorta di manifesto della pittura di Baselitz e una pietra miliare della storia dell’arte contemporanea.
Cresciuto nella Germania Democratica e trasferitosi nella Germania Federale prima della costruzione del Muro di Berlino, l’artista lavorò a questo ciclo appena ventisettenne di ritorno dal soggiorno a Firenze, dove aveva trascorso sei mesi grazie a una borsa di studio. Condotti con una pittura vigorosa, in cui il colore, il segno e la figura raggiungono una forte intensità, quasi sfidandosi a vicenda, i dipinti offrono una figura del tutto inedita di eroe. In contrasto con l’immagine positiva legata alla retorica e alla propaganda bellica e postbellica, gli Eroi di Baselitz mostrano fragilità, precarietà, contraddittorietà.

Colossi in uniformi lacere, si stagliano, frontali, su uno sfondo di macerie, feriti e vulnerabili. Questo sentimento di disperazione, tuttavia, è attenuato dall’immagine di un medicamento, dalla presenza di un utensile, la tavolozza del pittore ad esempio, o dal gesto di raccogliere nella mano un piccolo carro o un lembo di paesaggio come a proteggere i semi di futura coltura. Un tragico fallimento o un segno di speranza: un’ambiguità preziosa, espressa da un giovane nato in Germania prima della caduta del nazionalsocialismo, che ha visto il suo paese diviso in due metà, in contrasto tra loro, senza riuscire a riconoscere in alcuna delle due un valido modello sociale.
Oltre a buona parte dei dipinti del ciclo degli Eroi o Nuovi tipi, la mostra raccoglie una selezione di disegni e di xilografie dello stesso soggetto e i primi esemplari dei quadri cosiddetti “fratturati” del 1966 dove l’artista sperimenta una riorganizzazione dell’immagine che precede la stagione dei dipinti capovolti.

Infine, con l’idea di tracciare un’ideale continuità tra il passato e il presente, la mostra si conclude con una selezione dei dipinti del ciclo Remix, ai quali Georg Baselitz ha iniziato a lavorare nel 2005, riferibili alla serie degli Eroi e dei Nuovi tipi datati 2007 e 2008.
La mostra è stata ideata dallo Städel Museum di Francoforte e realizzata in collaborazione con il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Moderna Museet di Stoccolma, il Museo Guggenheim Bilbao. È accompagnata da un catalogo corredato da un ricco apparato iconografico e da nuove e aggiornate interpretazioni, disponibile nella versione italiana, inglese e tedesca.

chiudi

DUE DONNE CHE BALLANO

Piazza di Santa Maria Liberatrice, 8,Roma

Sul palcoscenico del Teatro Vittoria una commedia amara e profondamente ironica su solitudine e marginalità scritta da Josep Maria Benet i Jornet, il padre del teatro catalano.

Ad interpretarla due autentiche stelle della scena italiana, per la prima volta insieme sul palcoscenico, le pluripremiate Maria Paiato (Premio Borgio Verezzi 1994, Premio Flaiano 2001, Premio della Critica Teatrale 2004, Premio Olimpici del Teatro 2004 e 2007, Maschera d’Oro 2005, Premio Ubu 2005 e 2006, Premio Eleonora Duse 2009, Premio Hystrio 2010) e Arianna Scommegna (Premio Lina Volonghi 1997, Premio Associazione Nazionale Critici di Teatro 2010,

Premio Hystrio 2011, Premio Ubu 2014). La regia è firmata da Veronica Cruciani (finalista Premi Ubu 2008 come regista e produttrice e Premio Hystrio – Associazione Nazionale Critici Italiani 2012).

Una donna anziana e una giovane chiamata a farle da badante. Tutte e due schive, energiche, sarcastiche ed eroiche. Si odiano e si detestano perché sono simili, perché ognuna ha bisogno dell'altra, e, nella solitudine delle rispettive vite, sono l'una per l'altra l'unica presenza confortante. Consumano le ore che passano insieme beccandosi, pungendosi e confessando di sé quello che solo a un estraneo si riesce a confessare.

Ballano. Come balla una nave in balìa delle onde. Ballano la danza dell'esistenza dura e difficile di chi porta dentro una sofferenza ma fuori esibisce una faticosa immagine di forza e autosufficienza. Ballano come una coppia estratta dal mazzo della casualità, quando nelle balere due sconosciuti si trovano a ballare insieme. E per questo ballo non ci sono cavalieri, non ci sono uomini possibili, non ci sono mariti, padri o figli ad accompagnarle. Ma solo due donne che ballano. Avrebbero potuto non incontrarsi mai e continuare a ballare da sole come hanno sempre fatto, e invece per loro fortuna il sollievo della coppia finalmente addolcisce un po' la fatica.

Una minuscola storia come tante che accadono nei grandi condomini di qualsiasi città, un microcosmo, un ecosistema esistenziale, che attraverso la scrittura di Josep Maria Benet i Jornet diventa un modo gentile, amaro e profondamente ironico di raccontare un’intera società, in cui le persone difficili e scomode sono estromesse e confinate ai margini, ad affrontare in solitudine la pista da ballo del proprio destino.

Josep Maria Benet i Jornet, nato nel 1940, è considerato uno dei massimo autori del teatro spagnolo contemporaneo e il padre del teatro catalano. Dal 1964 ha pubblicato più di quaranta commedie rappresentate in tutta Europa, oltre che in Argentina e negli Stati Uniti.

Una curiosità che lega la sua biografia a questo testo è la sua grande passione per i fumetti del passato, di cui fa collezione, passione che condivide con la più anziana delle due donne che ballano.

chiudi